BLUCELESTI

Pro Patria – Lecco 1-0: Mastroianni punisce i blucelesti e regala i 3 punti ai bustocchi

PRO PATRIA – LECCO 1-0
Mastroianni (PP) al 10’

È sufficiente la rete di Mastroianni al 10’ del primo tempo per regalare la vittoria casalinga alla Pro Patria. In un Carlo Speroni dove si conta un solo tifoso nel settore ospite, il Lecco paga l’approccio iniziale dei primi minuti, dove i padroni di casa trovano prima una traversa, poi il gol e infine una grande parata di Safarikas. La reazione bluceleste arriva ed è concreta, perché Strambelli serpenteggia tra le maglie biancoblu e Moleri ha la ghiotta occasione di firmare il pareggio con un bel tocco sotto.
Un po’ di sfortuna e qualche meccanismo ancora da oliare non permettono tuttavia ai blucelesti di trovare la via del pareggio. Ora la testa è già rivolta alla settimana che porterà all’impegno di domenica prossima contro la Pianese.

Pronti e via ed è subito traversa per i padroni di casa con Battistini che svetta più in alto di tutti. La Pro Patria è scesa in campo con una marcia in più e si vede subito al 10’ quando passa in vantaggio con Mastroianni, che deve semplicemente appoggiare in rete il pallone dopo il primo intervento di Safarikas. Il Lecco si sveglia e reagisce subito con Maffei, che però preferisce cercare un compagno al centro al posto di concludere a rete. La Pro Patria risponde con Brignoli che impegna Safarikas alla grande parata, mentre Pedrocchi ci prova da fuori area. La partita sembra scoppiettante, tutti gli ingredienti ci sono per esserlo, ma dopo il primo quarto d’ora di fuoco il ritmo scema. Il Lecco sembra più quadrato in campo e ha l’occasionissima con Moleri che supera in pallonetto Tornaghi, ma Battistini sulla linea salva in scivolata con il risultato che, all’intervallo, è di 1 a 0 per i padroni di casa.

Nella ripresa mister D’Agostino si gioca le carte Segato e Fall per cercare soluzioni diverse in attacco. Il Lecco prova a sfondare sulle fasce per cercare la testa del 29 in mezzo l’area, ma la difesa dei bustocchi non concede quasi nulla. Al 68’ la Pro Patria si fa vedere con Pedone, Safarikas para e sulla ribattuta Mastroianni spreca. Non succede molto fino a quando non si entra nei dieci minuti finali. Fall all’83’ tira e Tornaghi battezza fuori la conclusione. È bravo invece l’estremo difensore bustocco poco dopo quando Giudici lo impegna in angolo. Il forcing finale dei blucelesti viene contenuto e la Pro Patria mette in ghiaccio il risultato.

Mister D’Agostino in conferenza spiega ai giornalisti di essere fiducioso per il futuro: «Volevo avere una valutazione complessiva della partita perché è il dato principale per avere un giudizio. Non volevo cambiare troppi interpreti e il modulo per non stravolgere la situazione e solo la partita fa capire caratteristiche e uomini funzionali. Nel primo tempo ho chiesto un sacrificio a Maffei e Strambelli per non soffrire troppo sulle fasce, ma dobbiamo ancora lavorare per mettere a posto tutti i dettagli. Dovremo accelerare il processo di crescita e affrettare i tempi, ma io ho bisogno di lavorare con un gruppo di 23/24 giocatori e questo mi fa male dirlo».

 

TABELLINO

PRO PATRIA (3-5-2): Tornaghi, Boffelli, Battistini, Brignoli (Palesi dal 46’), Mastroianni, Le Noci (Kolaj dal 72’), Bertoni (Pedone dal 64’), Galli, Spizzichino (Cottarelli dal 64’), Lombardoni, Ghioldi (Masetti dal 72’). A disposizione: Mangano, Marcone, Molnar, Parker, Defendi, Colombo, Molinari. Allenatore: Ivan Javorcic.

LECCO (4-3-3): Safarikas; Pastore, Bastrini, Vignati, Carissoni; Pedrocchi (Segato dal 53’), Moleri (Lisai dal 78’), Scaccabarozzi (Marchesi dal 64’); Maffei (Giudici dal 64’), Strambelli, Chinellato (Fall dal 53’). A disposizione: Jusufi, Malgrati, Samake, Merli Sala, Capogna, Nivokazi, Nacci. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

Ammoniti: Bertoni, Mastroianni, Spizzichino, Galli per la Pro Patria; Moleri, Giudici per il Lecco.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Petrella (Viterbo)
Assistenti: Sig. Santi (Prato) – Sig. Dicosta (Novara)