BLUCELESTI

Primavera Lecco - Alessandria

Primavera Lecco – Alessandria 3-1: buona la prima per i blucelesti

LECCO – ALESSANDRIA 3-1
Poppa (A) all’8’; Ronci (L) all’11’; Nuzzo (L) al 21’; Malinverno (L) su rigore al 22’

Buona la prima nella nuova categoria per l’ex Berretti, ora Primavera 3, allenata da mister Giovanni Cristiano. Dopo un inizio in leggera salita, i blucelesti si riprendono immediatamente e costruiscono la vittoria nel primo tempo. Ronci firma la prima rete ufficiale, mentre Nuzzo e Malinverno completano il lavoro. Tre punti meritati, che arrivano dopo una prestazione più che convincente, grazie a una difesa solida e a un attacco che con il passare dei minuti si è fatto sempre più pericoloso.

L’inizio del match è scoppiettante e i gol non tardano ad arrivare. Alla prima vera occasione passa l’Alessandria, che all’8’ trova il vantaggio grazie alla rete di Poppa. Il capitano dei grigi riceve in area di rigore e dopo un dribbling insacca sotto l’incrocio. La reazione dei ragazzi di Cristiano è immediata. Un paio di minuti più tardi il portiere piemontese esce a vuoto, ne nasce una mischia dove Nuzzo non riesce a ribadire in porta, la palla arriva a Ronci che da pochi passi scarica in porta la sfera con tutta la potenza che ha in corpo. 1 a 1 e ritmo che si infiamma. Al 15’ un cross di Medici viene deviato e Cosma è chiamato alla parata in angolo. Il Lecco c’è e si vede: al 21’ l’estremo difensore ospite sbaglia il rinvio che viene recuperato da Pezzotta. L’esterno bluceleste serve Nuzzo che si inventa un eurogol da applausi dai 35 metri che vale il 2 a 1. Il Lecco prende entusiasmo e trenta secondi più tardi Bonsi viene steso in area di rigore. Dagli undici metri Malinverno è freddo e porta il risultato sul 3 a 1. Gli ospiti accusano il colpo e sembrano inermi davanti a questo Lecco, che può arrotondare ancora con Pezzotta e Ronci. A fine primo tempo è 3 a 1 per i ragazzi di Cristiano.

Nella ripresa il Lecco difende bene e non soffre quasi mai. I grigi ci provano con Poppa da punizione, unica vera e propria occasione concessa dai blucelesti. Entrambi i mister cambiano molto e il ritmo si abbassa. Nel finale di partita l’Alessandria si espone a qualche contropiede di troppo, ma il Lecco con Maira prima e con Nuzzo poi non riesce ad ampliare il vantaggio.

 

TABELLINO

LECCO: Villa, Sandrini (Tambasco dal 74’), Vimercati, Medici, Malinverno, Castillo, Bonsi (Grieco dal 61’), Pezzotta (Veneruso dal 61’), Ronci (Fusto dal 67’), Cateni (Maira dal 67’), Nuzzo. A disposizione: Picarelli, Moja, Ausanio, Esposito, Annibale, Alborghetti. Allenatore: Giovanni Cristiano.

ALESSANDRIA: Cosma, Patini, Solia, Marchesi (Manfrin dal 76’), Di Carlo, Suppa (Soleti dall’85’), Podda, Filipi (Beka dal 54’), Caposele (Mainetti dal 76’), Poppa, Fabbrucci (Ghiozzi dal 54’). A disposizione: Fazio, Serpe, Falconi, Cavalleri, Esposito, Migliuetta, Emmanuello. Allenatore: Fabio Rebuffi.

Ammoniti: Sandrini, Cateni, Ronci per il Lecco; Suppa, Beka per l’Alessandria.
Espulsi: Nessuno.

Arbitro: Sig. Emanuele Sacchi (Lecco)
Assistenti: Sig. Maicol Maraboli (Monza) – Sig. Nicola Volpe (Busto Arsizio)