BLUCELESTI

Pistoiese - Lecco

Pistoiese – Lecco: i convocati e le parole di mister D’Agostino

Inizia da Pistoia il trittico di partite in una settimana per la Calcio Lecco, che dovrà poi affrontare al mercoledì la Pergolettese e sabato prossimo la Pro Patria. Quella in terra toscana è una trasferta da non sottovalutare, non solo per il lungo viaggio che può togliere qualche energia preziosa, ma anche per la condizione degli arancioblu che si trovano in piena lotta salvezza. I risultati del girone A stanno insegnando che non esistono partite scontate e che spesso, quelle che sulla carta sono considerate le più semplici possono rivelarsi le più insidiose.

 

Pistoiese – Lecco: conferenza stampa mister D’Agostino

La Pistoiese ne ha vinta una su dodici e quella che ha vinto l’ha vinta contro il Como, quindi un avversario che può creare problemi. Inoltre ha cambiato allenatore.
E recupera tutti i giocatori contro di noi [ride ndr]. Al di là delle battute mi fa piacere che i giocatori della Pistoiese stiano guarendo e stiano bene. Noi dobbiamo affrontare noi stessi e cercare di rispettare la squadra arancioblu anche se non sta affrontando un momento positivo. Ha giocatori bravi e che probabilmente in questo momento sono arrabbiati, come il capitano Valiani che è di Pistoia e ci tiene a salvare la squadra. Quindi dovremo affrontare la partita con almeno la loro stessa cattiveria, altrimenti si rischiano brutte figure.

Avete lavorato per due settimane piene consecutive. Che Lecco ci dobbiamo aspettare considerando l’infortunio di Foglia e la lunga lista dei diffidati?
Abbiamo tre partite in sette giorni, quindi devo tener conto innanzitutto della Pistoiese. Ho provato nuove cose e alcuni giocatori in altri ruoli. Domani ci saranno delle novità anche tra i ragazzi perché è importante tenerli tutti sotto corda ed è importante far capire che questa settimana è decisiva. Se vinciamo con la Pistoiese e le altre non fanno punti, siamo la squadra che ha fatto meglio nel girone di ritorno con una partita in meno.

La Pergolettese gioca in trasferta contro la Juventus U23 e vince 4 a 2. Bisogna stare molto attenti contro le formazioni che lottano per la salvezza, come preparerai il Lecco una sfida simile come quella di domani?
Dopo trentuno partite ormai gli avversari ci conoscono e quindi questa settimana ho lavorato su delle giocate per essere più imprevedibile. Difensivamente concediamo poco, quindi in queste prossime partite sarà importante portare qualcosa di nuovo per non essere scontati e per cercare di creare qualcosa di più.

Ci anticipi qualcosa sui protagonisti?
Non penso di stravolgere tanto inizialmente. Giocheranno sicuramente Masini e Capoferri. Devo capire anche in base alle caratteristiche e le informazioni che riceverò da Pistoia perché è un rebus. Non si sa chi può giocare e rientrare.

3-5-2 con tre interni e Iocolano dietro Mastroianni. La mia è una provocazione.
Il centrocampo a tre lo sto valutando, può darsi pure che passo a quattro dietro. Abbiamo provato, però non lo so ancora. Anche in ottica playoff sto pensando a questa novità per incuriosire i ragazzi e invogliarli a giocare in un modo nuovo. In futuro chissà.

Capogna rifiaterà per dare spazio a Mastroianni?
Ho provato molte opzioni davanti e devo capire Mastroianni come sta dopo un mese di inattività dove si è allenato a parte. È un giocatore che ha bisogno di mettere benzina nelle gambe e sicuramente giocherà una di queste tre perché potrà darci una grande mano.

Alla luce dell’infortunio di Foglia, come procede il reinserimento di Galli in gruppo?
Abbiamo preso in considerazione che Galli non lo avremo, perché sono passati quattro mesi dall’infortunio. Il ragazzo sta facendo riabilitazione e non vogliamo forzare perché statisticamente chi ha affrettato i tempi è ricaduto. Dopo un infortunio del genere ci vogliono anche altri quattro o cinque mesi prima di rivederlo in forma e non è il caso, anche nel rispetto del ragazzo che dovrà pensare a rientrare bene nella prossima stagione.

Masini, Capoferri, Pissardo… ragioni in ottica under?
Assolutamente no, la Società non mi ha imposto nulla anche perché ho parlato con la Famiglia Di Nunno. Capoferri e Masini hanno dimostrato di essere giocatori bravi. Non è detto che si faccia valorizzazione. Sono sempre stati giocatori utili alla squadra e domani possono partire dal primo minuto. Parlato con Capogna per il rigore? Ci parlo sempre e so come prenderlo, a volte basta una pacca sulla spalla. La scelta del rigorista la prenderò domani.

Come sta Malgrati?
Bene, si sta riprendendo e credo che in una settimana possa recuperare tranquillamente.

 

Pistoiese – Lecco: i convocati

Pistoiese - Lecco: i convocati e le parole di mister D'Agostino