BLUCELESTI

Piacenza-Lecco

Piacenza – Lecco 0-1: blucelesti corsari al “Garilli” grazie al gol di Merli Sala

PIACENZA – LECCO 0-1
Merli Sala (L) al 70’

Eccolo il Lecco che dà continuità anche in trasferta, quella che è mancata nel girone di andata. Anche a Piacenza, come a Carrara, i blucelesti sono corsari e seppur di misura, strappano tre punti importantissimi sul campo del Garilli. Il gol arriva dal capitano di giornata, ma che è ormai uno dei leader di questo spogliatoio: Ivan Merli Sala, che come un gigante svetta più in alto di tutti e insacca alle spalle di Libertazzi. Una rete che permette ai ragazzi di D’Agostino di riscrivere un altro pezzetto di storia, visto che l’ultima vittoria in terra piacentina risale a 41 anni fa. Tre punti meritati, perché oltre al gol vanno contati anche i due legni colpiti nella ripresa da Lora e Mangni, che sembravano presagire una giornata tutt’altro che fortunata. Dall’altra parte il Piacenza ci prova con conclusioni dalla lunga distanza, tutte di facile lettura per Pissardo. Troppo poco per questo Lecco che ora vuole dimostrare di essere più maturo che mai anche in trasferta.

 

Cronaca primo tempo:

Mister D’Agostino ritorna alle tre punte per approfittare dell’ampiezza e proprio dagli esterni arrivano le prime occasioni blucelesti: all’8′ è Azzi a colpire il sostegno dietro la porta, mentre un minuto più tardi Iocolano non centra il bersaglio grosso sul cross di Lora. Al 25′ Foglia ci prova dalla distanza, ma è forse del Piacenza la palla gol, se così si può chiamare, più limpida del primo tempo. Al 28′ Gonzi rientra sul destro e il suo tiro indirizzato verso la porta da Pissardo viene deviato da Lora.

 

Cronaca secondo tempo:

Pronti e via ed ecco la traversa di Lora dopo una conclusione dal limite dell’area di rigore, sulla ribattuta Libertazzi ritrova il pallone e sventa il pericolo. Non passano neanche dieci minuti ed è Mangni a colpire il secondo legno di giornata, questa volta su colpo di testa a portiere battuto. La girandola dei cambi, specialmente tra le fila dei rossi, spezzetta il ritmo, ma la sensazione è che il Lecco ogni volta che riparte possa fare male. E infatti al 70′ Iocolano dalla bandierina pesca Merli Sala per l’incornata vincente. Da rivedere sicuramente la marcatura del Piacenza che lascia troppo spazio al difensore bluceleste per battere a rete. I padroni di casa rispondono immediatamente con Corbari, ma è tutto facile per Pissardo. Il Lecco amministra e porta a casa tre punti preziosissimi.

 

TABELLINO

PIACENZA (3-4-2-1): Libertazzi, Martimbianco, Miceli (Scorza dal 69’), Pedone, Cesarini (Lamesta dal 58’), Corbari, Marchi (Galazzi dall’81’), Gonzi, Visconti (Renolfi dal 69’), De Respinis (Maio dal 69’), Tafa. A disposizione: Anane, Stucchi, Saputo, Babbi, Breganti, Simonetti, Cannistrà. Allenatore: Cristiano Scazzola.

LECCO (3-4-2-1): Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Cauz; Celjak (Marotta dal 67’), Lora (Masini dal 67’), Foglia; Azzi; Iocolano, Mangni (Moleri dall’81’); Capogna. A disposizione: Borsellini, Liguori, Malgrati, Ronci, Nannini, Emmausso, Nesta, Haidara, Raggio. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

Ammoniti: Cesarini, Lamesta per il Piacenza; Marzorati, Merli Sala per il Lecco.
Espulsi: Nessuno.

Arbitro: Sig. Giorgio Vergaro (Bari)
Assistenti: Sig. Riccardo Pintaudi (Pesaro) – Sig. Mattia Politi (Lecce)