BLUCELESTI

Pergolettese-Lecco

Pergolettese – Lecco 2-2: pareggio in rimonta per i blucelesti, che poi sfiorano la vittoria

PERGOLETTESE – LECCO 2-2
Varas (P) al 14’ su rigore; Scardina (P) al 16’; Iocolano (L) al 48’ su rigore; Marzorati (L) al 74’

Una partita ricca di emozioni e dove è successo praticamente di tutto. Pergolettese – Lecco finisce 2 a 2, ma poteva benissimo concludersi con la vittoria di una squadra o dell’altra. La Pergolettese inizia forte e si porta immediatamente in avanti di due reti, mentre il Lecco completa la rimonta e rischia di ribaltarla completamente. Nel mezzo un rigore errato dai padroni di casa che, a poco più di venti minuti dalla fine, avrebbero potuto portarsi sul 3 a 1 e chiudere forse la contesa. In casa bluceleste va sottolineata l’ottimo approccio nella ripresa, dove gli uomini di D’Agostino in nove minuti creano ben sei palle nitide, una più pericolosa dell’altra.

Difficile valutare dopo il triplice fischio quale delle due compagini abbia più da recriminare, ma una cosa è certa, questo Lecco oggi ha dimostrato tanto cuore e tanto carattere. Perché se da una parte può rimproverarsi di aver peccato in precisione sotto porta, dall’altra va dato merito al fatto di aver rimontato un risultato negativo viziato da un rigore molto generoso per la Pergolettese.

 

Cronaca primo tempo:

D’Agostino conferma il 4-3-3 e il Lecco sembra nei primi minuti di gioco poter dire la sua e invece al 12’ l’arbitro fischia un contatto da rigore tra Scardina e Cauz, con il bluceleste che ha la peggio nello scontro. Il penalty viene trasformato da Varas dopo che il pallone colpisce il palo interno della porta difesa da Pissardo. Nemmeno un minuto più tardi e Iocolano reclama a gran voce un rigore per il contatto subìto da Panatti, ma per il direttore di gara si può proseguire. Capovolgimento di fronte e la Pergolettese riparte con grande gamba grazie a Varas che mette al centro per Scardina, che al volo non lascia scampo al numero uno bluceleste. 2 a 0 dopo 16 minuti, una doccia gelata e troppo severa per la formazione di D’Agostino. Il Lecco prova a portarsi avanti e al 25’ Cauz ci prova da dentro l’area piccola, ma il tiro è troppo centrale per Ghidotti. Poco dopo Iocolano cerca il sette con una conclusione a giro che si spegne di pochissimo sul fondo. I padroni di casa tornano sul tabellino delle occasioni grazie a una punizione di Duca al 43’ che si spegne di poco sul fondo e all’intervallo è 2 a 0 Pergolettese.

 

Cronaca secondo tempo:

Nei primi due minuti della ripresa succede di tutto: il tiro-cross di Lora è più insidioso del previsto e obbliga Ghidotti a respingere il pallone in qualche modo. Palla in mezzo e colpo di testa di Azzi parata dal portiere cremasco. Al 47’ Lora viene strattonato in area: rigore. Iocolano dagli undici metri è freddissimo e accorcia le distanze. La Pergolettese è stordita e il Lecco ne approfitta immediatamente. Azzi scappa via sulla destra, si accentra e libera un diagonale che Ghidotti devia in angolo grazie a una bellissima parata più che provvidenziale. Dagli sviluppi del calcio d’angolo la girata di Celjak è troppo centrale e al 54’ Mastroianni da ottima posizione non inquadra la porta con il suo colpo di testa. De Paola corre ai ripari e inizia a cambiare alcune pedine del suo undici e la Pergolettese ritorna a giocare. Al 62’ Pissardo smanaccia in angolo la conclusione di Candela, mentre al 65’ ecco un altro rigore a favore dei gialloblu. Varas è stato sostituito poco prima e dagli undici metri c’è Duca che spara alle stelle la massima punizione. Quattro minuti più tardi Faini spreca da buona posizione, disturbato anche dal prezioso recupero di Lora e il Lecco ricomincia a macinare calcio. Prima però arriva il rosso diretto a D’Agostino, incredulo al momento dell’uscita del campo. Poi ecco l’incornata di Marzorati al 74’ che conclude la rimonta e ridà speranza al Lecco, che ci prova più tardi con Capogna e con Iocolano, ma il muro della Pergolettese resiste e al triplice fischio è 2 a 2.

 

TABELLINO

PERGOLETTESE (4-3-3): Ghidotti, Bakayoko, Panatti, Varas Marcillo (Candela dal 59’), Kanis (Faini dal 59’), Scardina, Villa, Duca, Palermo, Ferrari (Andreoli dal 77’), Bariti. A disposizione: Labruzzo, Tosi, Lamberti. Allenatore: Luciano De Paola.

LECCO (4-3-3): Pissardo; Celjak, Marzorati, Cauz (Merli Sala dal 75’), Capoferri (Nannini dal 46’); Lora, Bolzoni (Mangni dal 68’), Marotta; Azzi, Mastroianni (Capogna dal 59’), Iocolano. A disposizione: Borsellini, Malgrati, Malinverno, Purro, Emmausso, Nesta, Haidara, Moleri. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

Ammoniti: Kanis, Ghidotti, Candela per la Pergolettese; D’Agostino (allenatore), Celjak, Nannini, Lora, Marzorati per il Lecco.
Espulsi: D’Agostino, allenatore del Lecco, al 71’.

Arbitro: Sig. Ettore Longo (Cuneo)
Assistenti: Sig. Antonio Lalomia (Agrigento) – Sig. Vincenzo Madonia (Palermo)
IV Ufficiale: Sig. Gioele Iacobellis (Pisa)