BLUCELESTI

Novara – Lecco 3-0: i piemontesi rovinano il sabato sera

NOVARA – LECCO 3-0
Bortolussi (N) all’8′; Schiavi (N) all’84’ su rigore; Peralta (N) all’89’

Non basta un buon Lecco per strappare almeno un punticino al Silvio Piola di Novara, dove i padroni di casa superano i blucelesti per 3 a 0. L’inizio a handicap, stile Arezzo, condanna il Lecco a una partita tutta in salita, complicando inevitabilmente tutti i piani. I ragazzi di Gaburro ci provano a recuperare il risultato, specialmente nel primo tempo, ma un po’ di sfortuna e qualche imprecisione non permettono di trovare la via della rete. Strada del gol che trova molto bene il Novara, bravissimo a capitalizzare quasi tutte le occasioni create. Bacci nella ripresa compie un paio di parate provvidenziali, prima di uscire per infortunio, ma nel finale i padroni di casa dilagano e mettono in ghiaccio il match con le reti di Schiavi su rigore e Peralta dalla distanza.

È un Lecco che fatica ancora troppo in trasferta, ma che comunque fa intravedere belle trame da cui ripartire. Già domenica in casa contro il Siena è attesa una reazione, davanti al tifo del Rigamonti-Ceppi, in un ambiente amico e fondamentale per ritrovare il sorriso, proprio come domenica scorsa.

Il Novara preme subito sull’acceleratore e al 7’ arriva alla conclusione con Piscitella che, da dentro l’area piccola, non trova lo specchio. Non passano nemmeno trenta secondi ed ecco il vantaggio dei padroni di casa che vanno in rete con Bortolussi. Il numero 18 recupera palla e dai trenta metri con il destro a uscire supera Bacci. Il Lecco reagisce immediatamente e con Procopio sfonda sulla sinistra, servendo al centro Moleri. Il 28 bluceleste colpisce a botta sicura, Marchegiani è immobile, ma Sbraga si immola sulla linea e salva un pareggio già fatto. I padroni di casa non trovano più gli spazi ed è il Lecco a rendersi pericoloso in un paio di circostanze, ma la prima frazione di gioco si chiude sul vantaggio dei padroni di casa.

La prima occasione della ripresa è del Novara, con Gonzalez che stacca e impegna Bacci sulla sua sinistra. Poco dopo è sempre il 19 piemontese a impegnare Bacci in un paio di occasioni potenzialmente pericolose. Il Lecco cambia e inserisce nella mischia Capogna e Lisai ed è proprio quest’ultimo a chiamare all’appello Marchegiani. Al 67’ arriva la parata di Bacci su Buzzegoli e il conseguente infortunio all’estremo portiere bluceleste che chiede il cambio. Al suo posto Safarikas. Il match rimane bloccato fino a quando all’82’ Schiavi realizza il penalty. Il Novara gioca sul velluto e si vede: Buzzegoli obbliga Safarikas a deviare in angolo, mentre Peralta dai 30 metri trova l’angolino basso e supera il greco per il gol del 3 a 0 definitivo.

Questa l’analisi di mister Gaburro nel post-partita: «Non abbiamo giocato bene in generale, ma abbiamo giocato bene un tempo. Il primo tempo deve finire almeno 1 a 1, senza togliere a loro la bravura nell’aver trovato quel gol. Purtroppo quando ti sforzi maggiormente nei primi quarantacinque minuti e non riesci a trovare la rete, rimbalzando addosso a loro, poi diventa sempre più difficile. Il Novara ha speso di meno nel primo tempo, mentre noi ci siamo disuniti. Siamo calati in un paio di individualità e con i cambi non siamo riusciti a migliorarci, motivo per cui nell’ultima mezz’ora la partita ci è sfuggita. Era già da dieci minuti che avevamo concesso delle ripartenze e degli spazi al Novara e questo non era un segnale positivo. Per poter fare risultato in trasferta in questa categoria, dobbiamo essere più bravi».

 

TABELLINO

NOVARA (4-3-2-1): Marchegiani, Cagnano, Sbraga, Pogliano, Collodel (Schiavi dal 76’), Bortolussi, Gonzalez (Nardi dal 68’), Fonseca (Buzzegoli dal 61’), Bianchi, Piscitella (Peralta dal 76’), Barbieri (Cassandro dal 68’). A disposizione: Marricchi, Ferrara, Visconti, Caricati, Bellich, Pinzauti, Zacchi. Allenatore: Simone Banchieri.

LECCO (4-3-3): Bacci (Safarikas dal 68’); Procopio, Malgrati, Vignati, Magonara; Pedrocchi, Moleri (Nivokazi dal 76’), Segato (Scaccabarozzi dal 76’); D’Anna (Lisai dal 61’), Giudici, Chinellato (Capogna dal 61’). A disposizione: Marchesi, Migliorini, Samake, Merli Sala, Carissoni, Maffei, Nacci. Allenatore: Marco Gaburro.

Ammoniti: Fonseca, Schiavi, Sbraga per il Novara; Moleri, Magonara, Pedrocchi, Malgrati, Segato per il Lecco.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Sajmir Kumara (Verona)
Assistenti: Sig. Domenico Fontemurato (Roma 2) – Sig. Amir Salama (Ostia Lido)