BLUCELESTI

#LeccoFCaratese 2-0: Draghetti e Merli Sala portano il Lecco ai sedicesimi

LECCO – FOLGORE CARATESE 2-0
Draghetti (L) al 15’; Merli Sala (L) al 70’.

Vittoria pulita e convincente per la Calcio Lecco che supera per 2 a 0 la Folgore Caratese. Per la prima stagionale davanti al pubblico del Rigamonti-Ceppi i blucelesti non deludono e passano grazie alle reti di Draghetti e Merli Sala. È un Lecco che strappa applausi a fine partita e che chiude con un 3 su 3 i primi turni di Coppa Italia. Nei sedicesimi l’avversario sarà il Mantova, uscito vincente dopo i calci di rigore contro la Pergolettese, la data non è ancora ufficiale, così come la scelta del campo.

Con Malgrati e Carboni momentaneamente ai box, Gaburro schiera l’inedita coppia difensiva Merli Sala e Segato con ai lati Corna e Magonara. La difesa non delude e i segnali positivi si intravedono già al 5’ minuto quando proprio Segato, direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo, cerca la conclusione trovando la traversa a strozzare l’urlo in gola. Ci pensa però Draghetti al 15′ a far esplodere il pubblico bluceleste grazie all’eurogol da circa 30 metri con un pallonetto di controbalzo a scavalcare un Rainero poco reattivo. La squadra di Gaburro prende campo e non concede occasioni agli ospiti, anzi, prima dell’intervallo c’è spazio per le occasioni di Moleri, che sfiora soltanto di testa da buona posizione, e di Capogna, che dopo essersi liberato del suo marcatore, batte Rainero ma non Conrotto che salva il risultato sulla linea.

Nella ripresa è ancora Segato a rendersi pericoloso provandoci direttamente da 50 metri, mettendo Rainero in difficoltà. Gli ospiti si fanno vedere solo al 60’ con Ngom che impegna Guadagnin in angolo. Poco dopo è ancora il Lecco a sfiorare la rete con Capogna, che da dentro l’area piccola viene respinto dall’estremo difensore avversario. Al 70’ arriva la firma definitiva di Merli Sala che svetta e sovrasta tutti da calcio d’angolo, insaccando in rete il 2 a 0. È il gol della sicurezza che permette al Lecco di gestire e di chiudere in tranquillità il match, anzi, c’è tempo anche per sfiorare terza rete sempre con il difensore centrale.

Mister Gaburro si presenta in conferenza stampa sorridente, felice delle ottime risposte ottenute dai suoi con una formazione stravolta dalle molteplici defezioni: «Era una situazione anomala, abbiamo stravolto la difesa, ma abbiamo dimostrato di avere una rosa lunga e pronta a ogni evenienza. La concentrazione è stata massima, a volte non basta, ma oggi abbiamo fatto bene. La partita aveva un peso incredibile, non solo perché era da dentro o fuori, ma anche perché iniziamo il campionato con giocatori che hanno minuti in partite ufficiali e sanno di essere competitivi. Temevo molto il loro centrocampo, ma noi siamo stati più autoritari e abbiamo azzerato le difficoltà tecniche. Abbiamo concesso zero tiri in porta, sembra paradossale ma direi che l’abbiamo vinta a partire dalla difesa. Segato e Merli Sala sono una coppia inedita, ma hanno esperienza e sono felice anche per i giovani perché hanno superato una prova importante, quella di essere importanti».

Gaburro non si nasconde per quanto riguarda gli obiettivi stagionali, ma predica pazienza perché il cammino è solo all’inizio: «Il Lecco deve dimostrare di fare la corsa verso la Serie C e ci sarà sicuramente qualcuno che glielo impedirà. Una di queste squadre sarà la Folgore Caratese, è vero che oggi abbiamo vinto, ma tra un mese non sarà scontato. Poi Chieri, Milano City e Sanremese sono attrezzate, ma il calcio è bello anche perché imprevedibile. Ad ogni modo, ipotizzare un avvicinamento così coerente verso il campionato non lo si poteva immaginare nemmeno nei pensieri più utopici, è stato ottimo».

 

TABELLINO

LECCO (4-3-3): Guadagnin; Magonara, Merli Sala, Segato, Corna; Pedrocchi, Moleri (Meneghetti dal 90+3’), Lisai (Poletto dal 77’); Draghetti (Lella dal 67’), D’Anna (Caraffa dall’86’), Capogna (Silvestro dal 71’). A disposizione: Safarikas, Alborghetti, Di Bella, Calloni. Allenatore: Marco Gaburro.

FOLGORE CARATESE (3-5-2): Rainero, Marconi, Conrotto, Poesio, Gioé, Bianco (Ngom dal 46’), Drovetti (Carrara dall’81’), Dayne (Valotti dal 68’), Perini, Derosa, Pertica (Penna dall’81’). A disposizione: Asnaghi, Marchio, Ciko, Moretti, Zacchi. Allenatore: Sandro Siciliano.

Ammoniti: Moleri, Corna, D’Anna per il Lecco; Conrotto per la Folgore Caratese.
Espulsi: Nessuno.