BLUCELESTI

Lecco---Pro-Vercelli

Lecco – Pro Vercelli 2-0: Capogna e Iocolano regalano i tre punti ai blucelesti

LECCO – PRO VERCELLI 2-0
Capogna (L) al 57’; Iocolano (L) al 77’

Buona la prima per Gaetano Mancino, chiamato a sostituire mister D’Agostino in panchina, ma soprattutto che bel Lecco quello che supera per 2 a 0 la Pro Vercelli al Rigamonti-Ceppi. Succede tutto nella ripresa, quando i blucelesti alzano il ritmo della partita rendendosi pericolosi in fase di costruzione offensiva. Iocolano e Kaprof inventano, Capogna diventa sempre più bomber, correggendo in rete il penalty parato da Sarno. La Pro Vercelli non ha né lo spazio né la forza per farsi vedere dalle parti di Pissardo e Iocolano chiude i giochi con una prodezza da applausi. L’unica nota negativa arriva nel finale con il rosso di Marzorati che si fa espellere a tempo scaduto, un’assenza che si farà sentire nel prossimo match a Olbia.

 

Cronaca primo tempo:

Primo tempo molto chiuso con entrambe le squadre che si coprono bene e non concedono praticamente nulla. Ne nasce un match tattico dove le conclusioni di Emmanuello prima e di Capogna e Lora poi non impensieriscono i due portieri. Verso il finale è il Lecco a uscire e a rendersi più pericoloso. Al 42’ Kaprof sfiora la traversa con una bella conclusione che viene deviata quel poco che basta da una gamba di un difensore della Pro Vercelli. A un minuto dal termine il Lecco costruisce bel calcio con Kaprof e Iocolano che permettono a Capogna di arrivare alla conclusione con il mancino, palla alta e squadre all’intervallo sullo 0 a 0.

 

Cronaca secondo tempo:

Nella ripresa il ritmo del match cambia radicalmente. La Pro Vercelli ci prova subito con il colpo di testa di Della Morte che si spegne alto sopra la traversa. Al 56’ Kaprof e Iocolano confezionano un’azione che manda in tilt la difesa dei bianchi che sono costretti con De Marino a fermare il 17 bluceleste in area di rigore. Dal dischetto Capogna si fa parare il rigore da Saro, ma è lo stesso bomber a ribadire in rete e a segnare il gol del vantaggio dell’1 a 0. Il Lecco è padrone del campo: Kaprof serve nel corridoio Capogna, che in diagonale non riesce a trovare il secondo palo. Gli ospiti si fanno vedere solo al 70’ con Emmanuello dalla lunga distanza, Pissardo non trattiene ma la difesa bluceleste fa buona guardia. Sul taccuino poi è sempre e solo Lecco: prima al 75’ con Giudici che non trova la porta da ottima posizione dopo il bellissimo controllo al volo di Capogna e poi con la rete del raddoppio. Due minuti più tardi infatti Iocolano concretizza il contropiede con un tiro a giro bellissimo che finisce nell’angolino alto. 2 a 0 e partita che non ha più niente da dire, almeno fino al sesto minuto di recupero quando Marzorati viene espulso per un fallo di reazione. Peccato, ma i tre punti restano ed è quello che conta.

 

TABELLINO

LECCO (3-4-2-1): Pissardo; Celjak, Marzorati Capoferri; Nannini, Lora, Bolzoni; Giudici (Nesta dal 90’+2), Kaprof (Mangni dal 78’), Iocolano (Marotta dall’88’); Capogna (Mastroianni dal 78’). A disposizione: Bertinato, Cauz, D’Anna, Porru, Merli Sala, Haidara, Moleri, Raggio. Allenatore: Gaetano Mancino.

PRO VERCELLI (3-4-3): Saro, Nielsen (Graziano dall’88’), Auriletto, Rolando (Romairone dall’88’), Emmanuello, Comi, Della Morte (Borello dal 64’), De Marino, Hristov, Iezzi (Blaze dal 64’), Petris (Erradi dall’81’). A disposizione: Moschin, Benedetti, Padovan, Merio, Secondo, Carosso. Allenatore: Francesco Modesto.

Ammoniti: Celjak, Lora, Capogna, Mangni per il Lecco; Iezzi, De Marino, Petris per la Pro Vercelli.
Espulsi: Marzorati del Lecco al 90’+6.

Arbitro: Sig. Luca Zufferli (Udine)
Assistenti: Sig. Vincenzo Pedone (Reggio Calabria) – Sig. Roberto Terenzio (Cosenza)
IV Ufficiale: Sig. Marco Monaldi (Macerata)