BLUCELESTI

Lecco – Pro Dronero 2-0: i blucelesti continuano a vincere, la Sanremese no

LECCO – PRO DRONERO 2-0
Capogna (L) al 22′ e al 62′

La Calcio Lecco non si ferma più, anche la Pro Dronero cade al Rigamonti-Ceppi sconfitta per 2 a 0. Autore della doppietta è Capogna, ritornato in campo dal primo minuto dopo aver recuperato definitivamente dall’infortunio al ginocchio che lo aveva messo k.o. nel finale del 2018. I piemontesi non rinunciano a giocare, anzi, si rendono molto pericolosi dalle parti di Safarikas, che nel primo tempo è chiamato a un doppio intervento sullo 0 a 0. Una volta sbloccata, il Lecco amministra e forse merita di uscire dal campo con un risultato ancora più “tondo” rispetto al 2 a 0, ma alla fine va bene così perché la Sanremese non regge il passo e pareggia contro il Milano City. Ora i liguri si trovano a 15 lunghezze, il sogno Serie C è ancora più vicino.

L’inizio di partita è molto frizzante con il Lecco che preme per aprire le marcature, ma è la Pro Dronero a rendersi pericolosa dopo circa dieci minuti. Ci vuole un super Safarikas per respingere le conclusioni di Sangare e Isoardi. I blucelesti rispondono con D’Anna, ma Rosano non si fa sorprendere. Gli uomini di Gaburro capiscono che devono forzare per trovare la via della rete. Ed ecco che il gol puntualmente arriva al 22’ con Capogna. Pedrocchi pennella al centro per il bomber bluceleste che, indisturbato, colpisce e insacca alle spalle di Rosano. Prima del duplice fischio i blucelesti possono raddoppiare: al 36’ D’Anna colpisce verso la porta, parata del portiere e tap-in fallito da Capogna. Un minuto più tardi viene annullata per fuorigioco la rete a D’Anna, pescato in area brillantemente da Pedrocchi. Il finale di tempo è ancora a tinte blucelesti, ma il risultato rimane fermo sull’1 a 0.

Nella ripresa il Lecco ci mette meno di venti minuti per raddoppiare, ancora con Capogna. L’azione parte dalla sciabolata di Pedrocchi ad aprire per D’Anna, che si accentra verso l’area servendo poi con un filtrante Capogna che non perdona Rosano. 2 a 0 e pratica archiviata. I blucelesti si divertono e creano ancora pericoli con D’Anna e Lisai, ma Rosano risponde presente. La Pro Dronero prova a riaprire i giochi all’84’ con Guerra, che da fuori area chiama al miracolo Safarikas: il portiere greco devia quanto basta sulla traversa per salvare il risultato. È l’ultima vera emozione del match che vede ancora una volta i blucelesti esultare insieme ai suoi tifosi.

Clicca qui per vedere la conferenza stampa di mister Marco Gaburro

Andrea Nocerino ha esordito con la maglia bluceleste, queste le sue parole nel post-partita: «Durante la rifinitura ho avuto la conferma che avrei giocato. Man mano che passava il tempo ho preso fiducia, l’emozione c’era e anche i miei compagni mi hanno detto di giocare semplice. Credo di aver interpretato la partita in maniera corretta, anche se ho commesso qualche errorino. Abbiamo gestito molto bene il match, forse l’abbiamo chiusa troppo tardi. Vincere aiuta a integrarti bene nel gruppo e questo mi ha aiutato molto».

Rientro da titolare e doppietta per Riccardo Capogna che non perdona e porta a 9 il numero dei gol segnati in campionato: «Oggi forse ho sbagliato i due più facili e ho segnato i due più difficili, ma alla fine l’importante è segnare. Quando arrivi in questo periodo e hai tanti punti, spesso cerchi l’azione solitaria perché vuoi segnare a tutti i costi, senza pensare al gioco di squadra, ma siamo stati bravi a interpretare bene la partita. Esultanze? È da un po’ che a fine partita esultiamo perché siamo sempre sul pezzo e stiamo facendo un cammino molto importante e quindi è giusto lasciarsi andare dopo le vittorie. Più 15? Sono tanti, ma finché non c’è la matematica non voglio dire nulla, in piazze come Lecco è giusto dare sempre il massimo e fare più punti possibili».

 

TABELLINO

LECCO (4-3-3): Safarikas; Samake, Carboni, Merli Sala, Nocerino (Alborghetti dal 79’); Pedrocchi, Moleri (Poletto dal 72’), Dragoni, D’Anna (Napoli dal 75’), Lisai (Draghetti dal 90’+2), Capogna (Fall dal 65’). A disposizione: Jusufi, Ruiu, Silvestro, Ba. Allenatore: Marco Gaburro.

PRO DRONERO (4-3-3): Rosano, Guerra, Toscano G., Caridi, Maglie, Rastrelli, Brondino, Galfrè, Isoardi L. (Dutto dal 75’), Sall (Giraudo dal 75’), Sangare. A disposizione: Circio, Toscano J, Rosso, Rivero, Niang, Ciccone, Isoardi D. Allenatore: Antonio Caridi.

Ammoniti: Nocerino, Merli Sala per il Lecco; Caridi, Rastrelli, Dalfrè per la Pro Dronero.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig.ra Graziella Pirriatore (Bologna)
Assistenti: Sig.ra Laura Cordani (Piacenza) – Sig. Michele D’Ambrosio (Torre Annunziata)