BLUCELESTI

Lecco - Carrarese

Lecco – Carrarese 0-0: pareggio che sta stretto ai blucelesti

LECCO – CARRARESE 0-0

Un pareggio senza reti. È questo il verdetto di Lecco – Carrarese dopo novanta minuti di pieno agonismo, dove è volato qualche calcio di troppo. Dodici ammoniti, due allontanati dalla panchina spiegano bene quanto si è visto in campo: un gioco spesso spezzettato e nervoso. Il Lecco accetta la volontà della Carrarese e fa la partita. Costruisce, si rende pericoloso e non soffre mai. E lo si capisce dal fatto che Bertinato rilancia solo con i piedi e l’unico tiro verso il suo specchio è di Schirò, deviato in angolo da una gamba bluceleste. Dall’altra il Lecco è pericoloso subito con Giudici e D’Anna, poi con Mangni e a fine primo tempo ancora con D’Anna. Nella ripresa è Capogna che prova a prendersi sulle spalle l’attacco bluceleste, ma la vera occasione della partita arriva a tempo scaduto sulla testa di Mastroianni, che da pochi passi non trova lo specchio. Due punti persi? Sì per le occasioni, ma è un punto che smuove la classifica e che varrà sicuramente oro nel proseguo del campionato.

 

Cronaca primo tempo:

Grande avvio del Lecco che al 3’ minuto sfiora già il vantaggio. Celjak crossa dalla destra, D’Anna in rovesciata cerca il gol della vita, la palla arriva a Giudici che obbliga Mazzini alla grande parata. L’azione non finisce, palla ancora in mezzo all’area, zampata di D’Anna e Imperiale sulla linea salva in scivolata un gol già fatto. La partita si incattivisce immediatamente e al 17’ Rota interviene duro su Giudici. A farne le spese è proprio il toscano costretto a uscire in barella. Al suo posto Manzari. Nel giro di pochi minuti l’arbitro Marini sventola gialli a destra e a manca e il ritmo viene spezzettato. Il Lecco però è padrone del campo e al 27’ la conclusione di D’Anna finisce alta di poco. Poco dopo Mangni ha l’occasione per pungere, ma il doppio rimpallo tra difesa e portiere favorisce il disimpegno degli ospiti in angolo. Dal corner è Merli Sala in spaccata a provarci, Mazzini para. A cinque minuti dalla fine D’Anna ha la possibilità di far esplodere il Rigamonti-Ceppi, ma l’urlo dei 750 spettatori rimane strozzato in gola. Palla fuori e squadre negli spogliatoi sullo 0 a 0.

 

Cronaca secondo tempo:

Il secondo tempo riparte come si era chiuso il primo, con il Lecco all’attacco. Al 49’ è Mangni a colpire verso la porta di Mazzini, mentre poco dopo è Capogna a non trovare il bersaglio grande. Al 62’ è ancora il capitano di giornata ad avvicinarsi alla rete: la sua conclusione da media distanza finisce di poco a lato. Esattamente come nel primo tempo la partita diventa nervosa e cattiva. Giro di ammonizioni e anche un collaboratore della Carrarese allontanato dalla panchina. I cambi spezzettano ulteriormente il ritmo del gioco che non cresce. All’82’ Mastroianni raccoglie in scivolata un bel cross dalla sinistra, ancora sfera che non vuole entrare. L’occasione del match arriva in pieno recupero: Nesta serve al centro un pallone lungo, Kaprof si allunga e lo tiene in campo, facendo la sponda per Mastroianni che da pochi passi non inquadra la porta. Match che si chiude a reti bianche.

In conferenza stampa mister D’Agostino analizza così il match: «Non abbiamo subito un tiro in porta, smuoviamo la classifica con un punto, ma non abbiamo praticamente concesso nulla. Ci siamo anche adattati alla partita agonistica che ha voluto la Carrarese. Vedo il bicchiere mezzo pieno, perché a livello di intensità è stata la migliore partita e poi chiaro, per quanto creato i ragazzi meritavano la vittoria. Quando vi ho detto che mister Baldini sapeva come interpretare il match, è perché ero conscio di affrontare una partita difficile. Dobbiamo analizzare bene i novanta minuti: non abbiamo rischiato e questo è frutto di consapevolezza ed equilibrio».

 

TABELLINO

LECCO (3-4-1-2): Bertinato; Merli Sala, Marzorati, Capoferri; Celjak (Nesta dall’80’), Moleri, Marotta, Giudici; D’Anna (Lora dal 70’); Mangni (Kaprof dal 64’), Capogna (Mastroianni dal 70’). A disposizione: Pissardo, Del Grosso, Malgrati, Porru, Purro, Haidara, Raggio, Bolzoni. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

CARRARESE (4-2-3-1): Mazzini, Imperiale, Agyei, Luci, Calderini, Ermacora, Pasciuti, Infantino, Rota (Manzari dal 19’) (Pavone dall’82’), Schirò, Piscopo. A disposizione: Pulidori, Valietti, Murolo, Caccavallo, Fortunati, Foresta, Grassini, Cais. Allenatore: Silvio Baldini.

Ammoniti: Moleri, D’Anna, Marzorati, Kaprof, Merli Sala per il Lecco; Imperiale, Rota, Pasciuti, Cais dalla panchina, Calderini, Ermacora, Infantino per la Carrarese.
Espulsi: Pardini, allenatore dei portieri della Carrarese, al 67’; Mancino, viceallenatore del Lecco dalla panchina, al 90’+4.

Arbitro: Sig. Nicolò Marini (Trieste)
Assistenti: Sig. Giorgio Rinaldi (Roma 1) – Sig. Claudio Barone (Roma 1)
IV Ufficiale: Sig. Edoardo Papale (Torino)