BLUCELESTI

Lecco A – Lecco B 0-2: D’Anna e Meneghetti firmano le prime reti blucelesti

LECCO A – LECCO B 0-2 (D’Anna al 6 s.t.; Meneghetti al 12 s.t.)

LECCO A (4-3-3): Biffi, Magonara, Mirabelli, Merli Sala, D’Angelo, Poletto, Lisai, Segato, Lella, Perez, Silvestro (Guzzetti dal 15’ s.t.).

LECCO B (4-3-3): Guadagnin, Alborghetti, Rossi, Carboni, Malgrati (Caraffa dal 1’ s.t.), Pedrocchi, Draghetti, Moleri, Capogna, D’Anna, Meneghetti.

Finisce 0 a 2 per il Lecco B la prima amichevole in casa Calcio Lecco 1912 in un match dove il risultato è ovviamente ciò che conta meno. In un pomeriggio bagnato dalla pioggia, la squadra granata e bianca hanno disputato due tempi da 25 minuti davanti a più di un centinaio di tifosi presenti sugli spalti del centro di Carenno. Si sono viste trame interessanti, giocate individuali e qualche schema di squadra che fanno ben sperare per il futuro. Entrambe le formazioni sono state disegnate dall’allenatore Gaburro con lo schieramento del 4-3-3 e ad andare in rete per la squadra bianca sono stati D’Anna e Meneghetti, con quest’ultimo servito sotto rete proprio dallo stesso D’Anna.

Al termine del match mister Marco Gaburro dichiara di essere fiducioso per quanto visto nella prima partita dei suoi: «Non mi aspettavo chissà cosa perché si trattava del primo e vero allenamento a tutto campo. I ragazzi si devono ancora conoscere tra loro ed è chiaro che ci sono ancora molte situazioni da migliorare. La condizione è ancora lontana, ma ho apprezzato molto la ricerca della giocata e la voglia di fraseggiare. Martedì sarà un’altra occasione per lavorare sulla forma fisica».

Ai microfoni della stampa si ferma anche l’autore del gol e dell’assist, Simone D’Anna: «L’importante ora è mettere minuti nelle gambe e l’obiettivo è quello di migliorare partita dopo partita. Tutto il gruppo si gioca una maglia da titolare perché qua vogliamo tutti fare bene e anche chi si siederà in panchina dovrà dimostrare di essere sempre pronto perché i campionati si vincono proprio grazie alla forza dei cambi. Adesso è ancora presto fare valutazioni perché la condizione è quella che è, ma stiamo lavorando bene».

Le foto del match: