BLUCELESTI

Juniores Lecco – Virtus Bergamo 1-1: si chiude tra gli applausi l’avventura bluceleste

LECCO – VIRTUS BERGAMO 1-1
Confalonieri (VB) al 30’; Rossi (L) al 90’+5

Si chiude tra gli applausi l’avventura della Juniores del Lecco che non va oltre il pareggio in casa contro la Virtus Bergamo. Nessun rimpianto per oggi, perché davanti vincono tutte e anche in caso di vittoria, non sarebbe cambiato nulla. Rimane solo il rammarico di aver perso qualche punto di troppo a inizio campionato e, forse, di aver steccato la maledetta trasferta contro la Pergolettese. Sarebbe ingiusto, tuttavia, recriminare contro un gruppo che tra le mura del Rigamonti-Ceppi ha espresso un gioco di altissimo livello. I meriti a questi ragazzi vanno riconosciuti, perché sono stati capaci di lottare fino alla fine contro ogni avversario, così come va riconosciuto il bel lavoro dell’allenatore Giovanni Cristiano, che ha amalgamato lo spogliatoio partendo praticamente da zero.

Tra le note positive di quest’oggi c’è sicuramente il rientro in campo di Guillermo Pérez, subentrato nella ripresa con giocate di alto livello. Dai piedi dello spagnolo si sono intravisti sprazzi di calcio vero, che fanno ben sperare in ottica Poule Scudetto.

 

CRONACA PRIMO TEMPO

La Virtus Bergamo prova a imporre il suo gioco sin dal primo minuto, ma al Lecco basta pochissimo per prendere le misure. I blucelesti, infatti, guidano il match e rischiano di passare in vantaggio con Silvestro su punizione. L’attaccante della Prima Squadra dai 25 metri colpisce in pieno la traversa a portiere battuto. Poco dopo è ancora Silvestro a creare scompiglio, con l’aiuto dei suoi compagni di squadra, ma la Virtus Bergamo resiste. Al 20’ gli ospiti sono costretti a effettuare il primo cambio: il portiere Verdi ha la peggio nello scontro con Rossi ed è obbligato a uscire dal campo per far spazio a Birolini. Il forcing bluceleste continua, ma senza trovare la via del gol. Rete che firma invece Confalonieri al 30’ regalando il vantaggio bergamasco. Il numero 4 scambia da punizione e libera il sinistro che sorprende Stropeni per l’1 a 0, risultato che accompagna le due squadre all’intervallo.

 

CRONACA SECONDO TEMPO

Cristiano getta nella mischia Pérez e il cambio di passo si vede eccome. Lo spagnolo diventa il fulcro delle azioni blucelesti e tutto il gioco passa dai suoi piedi. Dopo una manciata di minuti Silvestro ha l’occasione di tirare da dentro l’area di rigore, ma scivola sul più bello. La Virtus abbassa il baricentro e prova a pungere in contropiede. Al 55’ Malvestiti viene steso, per l’arbitro è tutto regolare. Poco dopo Pérez entra in area e viene sgambettato da dietro, questa volta è rigore. Dagli undici metri si presenta Valerio, che si fa ipnotizzare da Birolini. Il Lecco non demorde, ma gli ospiti si galvanizzano e in contropiede liberano Suagher a tu per tu con Stropeni. Il numero 1 bluceleste compie un vero e proprio miracolo salvando i suoi. Nel finale di partita i ragazzi di Cristiano ci provano in tutti i modi, ma la rete arriva solo al 95’ con il capitano Rossi, che con il piattone infila l’1 a 1 definitivo.

 

TABELLINO

LECCO: Stropeni, Malvestiti, Di Bella, Poletto, Rossi, D’Angelo, Guzzetti (Arisi dal 71’), Monza (Pérez dal 46’), Valerio, Silvestro (Cornettone dal 60’), Barone (Bastianelli dal 78’). A disposizione: Corti, Brambille, Mirabelli, Accordino, Campanella. Allenatore: Giovanni Cristiano.

VIRTUS BERGAMO: Verdi (Birolini dal 20’), Suagher, Cattaneo (Andreini dal 53’), Confalonieri, Bastioni, Marsetti, Grigis (Remigi dal 46’), Legrenzi, Monni, Seghezzi (Tonoli dall’87’), Beretta (Signori dal 64’). A disposizione: Viel, Inversini. Allenatore: Mirko Togni.

Ammoniti: Poletto per il Lecco.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Carlo Bassoli (Monza)
Assistenti: Sig. Gianmaria Ossoli (Monza) – Lorenzo Marradi (Monza)