BLUCELESTI

Juniores Lecco - Pontisola

Juniores Lecco – Pontisola 3-0: blucelesti inarrestabili al “Rigamonti-Ceppi”

LECCO – PONTISOLA 3-0
Lamperti (L) all’11′; Rossi (L) al 13’; Guzzetti (L) al 23’

È un rullo compressore la Juniores del Lecco, che in casa si dimostra praticamente imbattibile. A farne le spese quest’oggi è la capolista Pontisola che cade in maniera inaspettata per 3 reti a 0, quasi 4 se il guardalinee non avesse alzato la bandierina nell’occasione dubbia del gol annullato a Lamperti. La squadra di Cristiano ci mette dieci minuti per scrivere il canovaccio di una partita perfetta: pratica archiviata nel primo tempo e clean sheet difeso nella ripresa, dove gli ospiti si sono resi pericolosi soltanto in un paio di occasioni. Le ali del Lecco volano e scardinano il 3-5-2 disegnato dall’allenatore Marzorati. Tutti e tre i gol arrivano da colpi di testa, come la maggior parte delle palle gol pericolose quest’oggi. Le buone notizie arrivano anche per mister Marco Gaburro, perché la coppia difensiva insuperabile era formata da Nocerino e Carboni, con quest’ultimo che sembra aver recuperato appieno dall’infortunio subito al menisco.

Il Lecco parte fortissimo e alla prima vera occasione Lamperti viene pescato dal cross di Valerio, insaccando di testa alle spalle di Quaranta. Un paio di minuti dopo, al 13’, Monza mette al centro una punizione defilata dove Rossi è il più lesto ad anticipare tutti e a firmare il raddoppio. È un uno-due che fa malissimo alla squadra bergamasca, che capitola dieci minuti più tardi. Un ispiratissimo Campanella serve sulla fascia Malvestiti, che crossa un bellissimo pallone per la testa di Guzzetti che cala il tris. Gli ospiti sono storditi, Mister Marzorati ricorre ai ripari ed effettua un paio di cambi, ma la musica non cambia. Ai blucelesti riesce tutto e anche bene.
Al 39’ Campanella scappa per l’ennesima volta sulla fascia sinistra e serve al centro per Lamperti, è il 4 a 0 e festa in panchina. Il guardalinee, però alza la bandierina e dice che è fuorigioco, gol annullato, ma i dubbi rimangono. Lamperti, infatti, era sì oltre l’ultimo uomo, ma sembrava dietro la linea del pallone e quindi in gioco. All’intervallo, comunque, il risultato è di 3 a 0 per il Lecco.

Nella ripresa il Pontisola alza il livello dell’intensità e reagisce di orgoglio. Stropeni sale in cattedra e nel giro di un paio di minuti compie due provvidenziali parate su Merati. La girandola dei cambi spezzetta il gioco, sempre in mano ai ragazzi di Cristiano, che amministrano e mettono in ghiaccio un 3 a 0 pesantissimo.

 

TABELLINO

LECCO (4-3-3): Stropeni, Rossi, Malvestiti (Bastianelli dal 76’), Monza (Accordino dal 65’), Carboni, Nocerino, Guzzetti, Siviero, Lamperti (Cornettone dal 70’), Valerio (Raiola dall’83’), Campanella (Di Bella dal 60’). A disposizione: Corti, D’Angelo, Brambille, Mirabelli. Allenatore: Giovanni Cristiano.

PONTISOLA (3-5-2): Quaranta, Zenoni, Morlotti (Sinigaglia dal 27’), Corti (Lambiase dal 14’) (Sironi dal 58’), Rota A., Manzinali, Frana, Gritti (Cortinovis dal 55’), Gregis (Locatelli dal 72’), Rota L., Merati. A disposizione: Rossi, Arrigoni, Burini, Lampugnani. Allenatore: Paolo Marzorati.

Ammoniti: Malvestiti per il Lecco; Sinigaglia, Rota L. per il Pontisola.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Marco Pigozzi (Lomellina)
Assistenti: Sig. Matteo Pettinari (Seregno) – Sig. Claudio Lembo (Seregno)