BLUCELESTI

Conferenza stampa Filucchi: «Ripartire nel 2020 da dove abbiamo finito»

Prima dello scambio di auguri e del “rompete le righe” fino al 28 dicembre, il Direttore Sportivo Francesco Filucchi incontra la stampa e stila un bilancio di questo girone di andata: «Siamo contenti soprattutto del finale dell’ultimo periodo del 2019 dove la squadra ha avuto una svolta importante, dalla partita contro la Juventus U23 che ci ha permesso di acquisire delle consapevolezze. Poi contro il Como siamo andati a dettare il nostro modo di giocare e di lì la vittoria contro la Carrarese. Soprattutto si sono viste buone prestazioni, un gioco e l’intenzione è proprio di ripartire nel 2020 da dove abbiamo lasciato. Mercato? Ci sono dei giocatori che hanno bisogno di andare a giocare, specialmente tra i giovani che devono fare esperienza. A volte la qualità non basta perché serve la continuità. Lavoreremo e stiamo lavorando sul mercato e ci saranno dei nuovi innesti che vanno a integrare una rosa comunque valida. Lisai e Scaccabarozzi? Sono due giocatori molto validi che hanno un buon curriculum e mi dispiace che non stiano trovando molto spazio. Parlerò con loro per trovare la migliore soluzione possibile, che magari è proprio la permanenza a Lecco. Chinellato? Vedremo di fare con lui le giuste valutazioni perché ha trovato poco spazio».

Il DS affronta successivamente il tema della valorizzazione dei giovani: «Non è facile nella categoria e dobbiamo capire anche quanti giovani avremo per farla. Da gennaio cercheremo di riprendere questo discorso, anche perché abbiamo nel settore giovanile qualche ragazzo che potrebbe essere man mano integrato in prima squadra. Il mercato di riparazione è molto diverso perché si fanno discorsi differenti. Non c’è il discorso della preparazione e altri fattori. Capogna e Fall stanno facendo un ottimo lavoro, giocano molto per la squadra e a volte sono sfortunati sotto porta, come Riccardo nella partita contro l’Olbia. Anche le mezze punte come Negro, Strambelli, D’Anna possono essere molto prolifici per noi e sono soddisfatto del loro rendimento. Ripartire dalla difesa? Sì, è un reparto che ha trovato la giusta solidità nell’ultimo periodo, tolto il secondo tempo di Pontedera. Malgrati è una sicurezza e dà tranquillità al reparto, Merli Sala è un guerriero, mentre Procopio si è ben adattato a un ruolo non suo. Anche la crescita di Safarikas ha sicuramente inciso».