BLUCELESTI

Chieri – Lecco 3-3: pareggio rocambolesco con i blucelesti riacciuffati nel recupero

CHIERI – LECCO 3-3
Ferrandino (C) al 25’; D’Anna (L) al 61’; Capogna (L) al 68’; D’Iglio (C) al 71’; Segato (L) al 76’; Cirio (C) al 90’+4

Una partita pazza quella tra Chieri e Lecco, che si chiude sul 3 a 3 dopo tantissime emozioni. Blucelesti a due facce, che soffrono nel primo tempo e che nella ripresa mostrano tutta la potenza di fuoco. Una reazione importante, che viene macchiata solo nel finale dal gol preso nei minuti di recupero. Il 3 a 3 è un risultato che rispecchia quanto si è visto in campo, contro un avversario difficile, che gioca bene e riesce a impensierire la linea difensiva degli uomini di Gaburro. Il Lecco torna comunque a casa forte di un punto prezioso, raggiunto con un po’ di amarezza certo, ma anche con una partita in meno verso il traguardo finale.

Il Lecco sembra partire con il piede giusto e già dopo 4 minuti D’Anna chiama in causa Tunno che, in più tempi, blocca il tiro del numero 11. Poco dopo è sempre Tunno a sbrogliare in uscita e ad anticipare Carboni. Dopodiché il Chieri aumenta i giri del motore e schiaccia i blucelesti. All’11’ Alborghetti salva su Gasparri con una rovesciata provvidenziale, mentre nell’azione successiva Bani obbliga Safarikas a deviare in angolo. La squadra di Gaburro non riesce a costruire il solito gioco e i padroni di casa passano al 25’ quando Oyewale lancia lungo per Ferrandino: Samake di testa non trova il pallone, il numero 10 piemontese si accentra e batte Safarikas sul palo sinistro. Il Lecco non reagisce e il Chieri sfiora il raddoppio su punizione con D’Iglio, ma l’estremo difensore bluceleste si allunga e devia in angolo. Nei minuti finali prima D’Anna e poi Malgrati provano a trovare la via del pareggio, ma senza fortuna, con le formazioni che si portano all’intervallo sull’1 a 0.

Nella ripresa il ritmo stenta a decollare ma dopo il quarto d’ora il match si infiamma. Capogna, lanciato da Lisai, colpisce il palo e poco dopo D’Anna trova la via del pareggio. Lisai sguscia sulla fascia destra, crossa al centro, Tunno esce basso di pugno e il numero 11 bluceleste ribadisce in rete. Al 68’ ecco il gol del sorpasso, questa volta con Capogna: da punizione Malgrati allunga di testa verso il centro, Carboni non arriva, ma il pallone diventa perfetto per il bomber bluceleste, lesto a colpire sotto porta. È 1 a 2 e festa grossa per i numerosi supporter lecchesi presenti a Chieri, ma i padroni di casa non mollano e reagiscono immediatamente. D’Iglio da punizione trova la parabola perfetta e batte Safarikas per quello che è il 2 a 2. Un risultato che è destinato a non rimanere tale perché entrambe le squadre vogliono a tutti i costi portarsi a casa l’intera posta in palio. E infatti ecco il sorpasso del Lecco con Segato, che di tacco supera Tunno sul bellissimo assist di D’Anna. È il 2 a 3 che sembra chiudere i conti perché di fatto i blucelesti mettono in ghiaccio il match e abbassano il ritmo. Il Chieri prova a forzare ma non riesce a sfondare fino al quarto minuto di gioco quando D’Iglio trova al centro Cirio che, tutto solo, supera Safarikas da pochi passi.

 

TABELLINO

CHIERI (4-3-3): Tunno, Benedetto, Oyewale, Di Lernia, Conrotto, Serbouti, D’Iglio (Ciappellano dal 90’+6), Bani (Cirio dall’80’), Gasparri (Gaeta dal 73’), Ferrandino, Pautassi (Merkaj dall’82’). A disposizione: Baldi, Olivera, Benassi, Gerbino, Vergnano. Allenatore: Vincenzo Manzo.

LECCO (4-3-3): Safarikas; Samake, Malgrati, Carboni, Alborghetti (Merli Sala dall’88’); Segato, Poletto (Silvestro dal 58’), Dragoni (Pedrocchi dal 46’); D’Anna (Moleri dall’80’), Lisai, Capogna (Fall dall’82’). A disposizione: Jusufi, Ruiu, Draghetti, Nocerino. Allenatore: Marco Gaburro.

Ammoniti: Conrotto, Benedetto per il Chieri, Malgrati, Alborghetti, D’Anna, Pedrocchi per il Lecco.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Luigi Catanoso (Reggio Calabria)
Assistenti: Sig. Vincenzo Pedone (Reggio Calabria) – Sig. Marco Toce (Firenze)