BLUCELESTI

Berretti Lecco – Renate 2-3: blucelesti beffati in rimonta nel recupero

LECCO – RENATE 2-3
Medici (L) al 6’; Romeo (L) all’8’; Confalonieri (R) al 45’+1; Cazzaniga (R) all’82’ e al 90’+3

Arriva la prima sconfitta stagionale per la Berretti del Lecco, che cade nel recupero contro il Renate, dopo essere passata in vantaggio per 2 a 0. Un patrimonio che i ragazzi di Carli non hanno saputo valorizzare, subendo una rimonta perfetta da parte dei brianzoli. Un peccato, perché i primi quarantacinque minuti avevano fatto intravedere ben altro epilogo, ma il calcio è bello anche perché imprevedibile. Onore e meriti al Renate, capace di non mollare mai fino al novantesimo e oltre, anche se è grosso il rammarico per il Lecco, che deve cedere la prima posizione in classifica.

Il primo tempo è pimpante e ricco di emozioni sin dalle prime battute con il Lecco che in 8 minuti si porta immediatamente sul 2 a 0. Medici al 6’ svetta di testa sul calcio d’angolo battuto da Morlandi e insacca a fil di palo. Poco dopo Romeo recupera palla a centrocampo e si invola tutto solo davanti a Colnago superandolo. Un inizio shock per gli ospiti, che trovano la forza per reagire. Al 13’ Pieragostini colpisce il palo interno e il Lecco si salva. I ragazzi di Carli provano a sigillare il match, ma Colnago sale in cattedra, parando prima il colpo di testa di Malvestiti e poi la conclusione di Romeo. Alla mezz’ora è ancora il Lecco ad avere il colpo del k.o. con Lamperti che viene liberato da una magia in rabona di Romeo. Il 9 bluceleste colpisce a rete, ma il portiere nerazzurro gli nega la gioia. Nel finale di tempo, il Renate approfitta di una delle poche sbavature commesse dal Lecco e punisce in contropiede. Medici è obbligato a fermare con le cattive maniere Colombo, causando il rigore trasformato da Confalonieri, che porta all’intervallo il risultato sul 2 a 1.

Nella ripresa i ritmi non sono così elevati, ma era anche prevedibile. Medici al 50’ prova a ripetersi di testa, ma un salvataggio sulla linea di un difensore del Renate salva il risultato. Gli ospiti provano a spingere e costringono il Lecco alla ripartenza. Al 64’ arriva la rete di Cazzaniga, ma la bandierina del guardalinee sventola e il gol viene giustamente annullato per fuorigioco. Le girandole dei cambi spezzettano un gioco che si è fatto più battagliero e all’82’ ecco arrivare il pareggio. Dagli sviluppi di una mischia in area Cazzaniga anticipa tutti e supera Ferrara, siglando così il temporaneo 2 a 2. Il Lecco sembra accusare il colpo e non riesce più a ripartire, fino a capitolare nel recupero. Dopo un corner il pallone capita ancora tra i piedi del capitano nerazzurro che da fuori area chiude i conti, facendo esplodere di gioia la panchina del Renate. Un 3 a 2 che pesa come un macigno e che i ragazzi di Carli non riescono a recuperare, nemmeno a tempo scaduto con Crippa che da pochi passi non inquadra la porta.

 

TABELLINO

LECCO: Ferrara, Bonsi (Quadrio dall’81’), Malvestiti, Morlandi, Brambille, Medici, Romeo (Cicoria dal 77’), Siviero (Crippa dall’81’), Lamperti (Arisi dal 71’), Cateni, Arienti (Caputa dal 77’). A disposizione: Pulze, Manganaro, Martinucci, Raiola, Bourkaa. Allenatore: Massimo Carli.

RENATE: Colnago, Iovine, Senes (Petito dal 71’), Cazzaniga, Venier, D’Ovidio, Fischetti, Colombo (Bianchi dal 77’), Pieragostini (Tramutoli dal 77’), Confalonieri (Nespoli dall’85’), Donadio. A disposizione: Proverbio, Galatà, Fadda, Sironi, Cisternino, Doumbia, Maffia, Tirinzoni. Allenatore: Giancarlo Robbiati.

Ammoniti: Medici, Malvestiti per il Lecco; Robbiati (allenatore), Senes, Iovine, Tramutoli, Cazzaniga Petito per il Renate.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Marco Belingheri (Lecco)
Assistenti: Sig. Giuseppe Mancuso (Milano) – Sig. Amedeo Galiotto (Milano)