BLUCELESTI

AlbinoLeffe – Lecco 1-2: Maffei e Capogna ribaltano la partita, Lecco avanti in Coppa

ALBINOLEFFE – LECCO 1-2
Sibilli (A) al 35′; Maffei (L) al 45′; Capogna (L) al 48′

Vittoria e passaggio del turno. Il Lecco sbanca il Città di Gorgonzola per 2 a 1 e si porta a casa il bottino pieno. Sibilli chiama, Maffei risponde e Capogna ci mette il punto esclamativo. AlbinoLeffe domata e Lecco che esce dal campo più rinfrancato dopo la sconfitta, immeritata, di settimana scorsa contro la Giana Erminio. Nel primo tempo il match viene senza dubbio condizionato dal forte caldo presente a Gorgonzola, mentre nella ripresa i blucelesti entrano con un piglio diverso, volenterosi di prendersi la qualificazione. La musica cambia e si vede, si rivede un Lecco grintoso che si guadagna meritatamente i 3 punti.

Parte forte il Lecco che prova a imporre il proprio gioco sin dal primo minuto, con i padroni di casa che attendono, pronti a ripartire in contropiede. Il tiro al volo di D’Anna al 2’ è fuori bersaglio e Capogna sgomita in mezzo all’area per cercare più spazio tra le maglie bergamasche. Il ritmo si abbassa e non succede più nulla fino alla mezz’ora quando Capogna in girata non trova la giusta potenza per impensierire Savini. Al 35’ Malgrati sbaglia l’intervento su Sibilli e l’attaccante bergamasco, ritrovatosi a tu per tu con Bacci, supera l’estremo difensore lecchese per il gol dell’1 a 0. I ragazzi di Gaburro reagiscono con Maffei al 39’, ma la conclusione è a lato. Il pareggio però non tarda ad arrivare perché sul tiro-cross di Maffei, Nichetti mette fuori causa il suo portiere proprio al 45’ del primo tempo.

Pronti, via e gol del Lecco che passa subito con Capogna. Il bomber riceve in area di rigore e in girata supera Savini. Poco dopo è Segato a impegnare l’estremo difensore bergamasco che si allunga in corner per evitare la terza rete. Mister Zaffaroni stravolge la squadra ed effettua tre cambi per dare ritmo ai suoi. Galeandro sfiora subito il gol, ma è sempre il Lecco a gestire il gioco. All’82’ Carboni da dentro l’area piccola non riesce a trovare il bersaglio, mentre sul contropiede successivo Alborghetti mette una pezza sul cross rasoterra di Galeandro. Nei minuti di recupero non succede più nulla e il Lecco si aggiudica il passaggio del turno grazie al maggior numero di reti fatte nella classifica avulsa.

A fine partita mister Gaburro analizza così la vittoria: «Un buon Lecco per quello che è il momento della stagione. Le condizioni per giocare una partita spumeggiante non c’erano e soprattutto il primo tempo è stato giocato a ritmi più bassi. All’inizio spesso giravamo a vuoto e si vedeva che non eravamo proprio freschi. L’AlbinoLeffe è stata brava a sfruttare un errore evidente nostro e a capitalizzare al massimo l’occasione. Noi siamo stati bravi a non disunirci. Il gol di Maffei è frutto di quanto abbiamo detto da tutta la settimana: calciare in porta, perché con la Giana abbiamo creato molto volume e tirato poco».

 

TABELLINO

ALBINOLEFFE (4-4-2): Savini, Gavazzi, Quaini (Mandelli dal 59’), Gusu (Cori dal 78’), Riva, Ruffini, Mondonico, Nichetti (Genevier dal 59’), Ravasio (Galeandro dal 59’), Gelli, Sibilli (Kouko dal 78’). A disposizione: Pagno, Rasi, Canestrelli, Bertani, Cortinovis. Allenatore: Marco Zaffaroni.

LECCO (4-3-3): Bacci; Procopio (Samake dall’81’), Malgrati, Carboni (Merli Sala dall’88’), Alborghetti; Migliorini, Moleri (Nacci dall’88’), Segato; D’Anna (Marchesi dall’88’), Maffei, Capogna (Chinellato dal 70’). A disposizione: Safarikas, Jusufi, Magonara, Vignati, Nivokazi. Allenatore: Marco Gaburro.

Ammoniti: Mandelli per l’AlbinoLeffe; Moleri, Maffei per il Lecco.
Espulsi: Nessuno. 

Arbitro: Sig. Emanuele Frascaro (Firenze)
Assistenti: Sig. Paolo Cubicciotti (Nichelino) – Sig. Roberto Allocco (Bra)